Home Care Premium annualità 2014 - Assistenza Domiciliare

Pubblicato: 30/01/2015 Letto: 18916 Aggiornato: 23/02/2015


23/02/2015: Proroga Progetto Sperimentale Home Care Premium 2014

Il Comune di Nuoro Ente Capofila PLUS, comunica che, il termine di presentazione delle domande per accedere alle prestazioni di assistenza domiciliare del Progetto Sperimentale Home Care Premium 2014, di cui all’Avviso pubblicato in data 29 gennaio 2015, è differito al 31 marzo 2015.

In considerazione delle difficoltà rappresentate dagli utenti per la presentazione della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) mirata alla determinazione del valore ISEE, si informano gli interessati che, a decorrere da lunedì 23 febbraio 2015, sarà possibile presentare le domande anche senza aver precedentemente presentato la dichiarazione sostitutiva unica (DSU).

La dichiarazione sostitutiva unica (DSU) andrà presentata il prima possibile e, comunque, non oltre il 31 marzo 2015, restando requisito imprescindibile per consentire l’erogazione delle prestazioni.

Al fine di assicurare la non interruzione del Progetto di assistenza ai soggetti già beneficiari del programma Home Care Premium 2012 è stata autorizzata la prosecuzione tecnica del progetto Home Care Premium 2012 sino al 31 marzo 2015.

Gli attuali beneficiari, come ampiamente chiarito nell’Avviso del 29 gennaio 2015, ove non lo abbiano già fatto, dovranno presentare nuova domanda di partecipazione (al Progetto Home Care Premium 2014), entro il nuovo termine di scadenza del 31 marzo 2015.

Resta inteso che, il Progetto Home Care Premium 2014, prenderà avvio a marzo 2015 per coloro che abbiano presentato domanda e per i quali sia stato già elaborato il Piano Assistenziale Individuale.

Per info:
Lo Sportello Sociale Home Care Premium 2014 - Comune di Nuoro(Ente Capofila Plus) Via Dante, 44 08100 Nuoro (Stanza n . 13 e n. 55)

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:
DAL LUNEDì AL VENERDì: 9,00 - 13,00; MARTEDì E GIOVEDì: 15,30 - 17,30

RECAPITI TELEFONICI: 0784216869-0784216858-3421086118.

Il Dirigente Settore Servizi Alla Persona
Dott. Francesco Rosu




» Scarica il comunicato (pdf - 127KB)



Il Comune di Nuoro in qualità di Ente Capofila Plus Comunica che:

ha aderito al Progetto promosso dall’INPS - denominato HOME CARE PREMIUM 2014, che prevede la realizzazione di progetti innovativi e sperimentali di Assistenza Domiciliare in favore di n. 120 soggetti non autosufficienti residenti nei venti Comuni del Distretto di Nuoro.

Il Progetto Home Care Premium 2014 ha la durata di nove mesi, decorrenti dalla data del 1 marzo 2015 fino al 30 novembre 2015.

Il Progetto “HOME CARE PREMIUM 2014” è rivolto a:
  • I dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e / o alla gestione magistrale e i pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici, nonché, laddove i suddetti soggetti siano viventi, i loro coniugi conviventi e familiari di primo grado.

  • I giovani minori orfani di dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e / o alla gestione magistrale e di utenti pensionati della gestione dipendenti pubblici.

  • Sono equiparati ai figli, i giovani minori regolarmente affidati e i nipoti minori con comprovata vivenza a carico del titolare del diritto. I nipoti minori sono equiparati ai figli qualora siano conviventi e a carico del titolare del diritto.

  • Tutti i soggetti beneficiari devono essere residenti nell’ambito territoriale di competenza.
Il Progetto prevede due tipologie di benefici:
  • Prestazioni Prevalenti: contributi economici mensili erogati dall’Istituto in favore del beneficiario per la regolare assunzione dell’ assistente familiare;

  • Prestazioni Integrative: a supporto del percorso assistenziale del beneficiario, mediante servizi professionali domiciliari ed extra domiciliari nonché supporti e servizi assistenziali e accessori:

    a) Servizi professionali domiciliari condotti esclusivamente da operatori socio-sanitari ed educatori professionali (escluso qualsiasi intervento di natura professionale sanitaria);

    b) Servizi e strutture a carattere extra domiciliare di natura non sanitaria per il potenziamento delle abilità e di prevenzione e rallentamento della degenerazione del livello di non autosufficienza, da svolgersi esclusivamente presso centri socio educativi riabilitativi diurni per disabili, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile;

    c) Sollievo con interventi di sollievo domiciliare, diurno extra domiciliare e residenziale, per sostituzioni temporanee dei servizi svolti da assistenti familiari;

    d) Trasferimento assistito con servizi di accompagnamento, trasporto o trasferimento assistito per specifici e particolari necessità (visite mediche, accesso al centro diurno etc.), articolati in trasporto collettivo / individuale senza assistenza, con assistenza, con assistenza carrozzato e trasporto barellato;

    e) Pasti: servizio di consegna a domicilio, esclusa la fornitura;

    f) Supporti attraverso la fornitura ed installazione a domicilio di dotazioni e attrezzature (ausili) o strumenti tecnologici di domotica, non finanziati da altre leggi nazionali o regionali vigenti, per la mobilità e l'autonomia, per la gestione dell'ambiente domestico e delle comunicazioni, tali da ridurre il grado di non autosufficienza, il livello di bisogno assistenziale e il rischio di degenerazione ulteriore;

    g) Percorsi di integrazione scolastica: servizi di assistenza specialistica ad personam in favore di studenti con disabilità volti a favorire l’autonomia e la comunicazione, così come identificati dall’articolo 13, comma 3 della Legge 104/1992. Hanno diritto all’assegnazione di tale prestazione integrativa, nei limiti di budget di cui all’art. 14, esclusivamente gli studenti con accertamento di handicap ex Legge 104/1992 o in possesso di una diagnosi di DSA ex Legge 170/2010. L’intervento potrà essere fornito sia all’interno che all’esterno della scuola e anche al dì fuori dell’orario scolastico.
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

L’avviso pubblico per la nuova annualità HOME CARE PREMIUM 2014, è stato pubblicato in data 29 gennaio 2015.

TUTTI i cittadini, anche gli attuali beneficiari dell’Home Care Premium 2012, dovranno ripresentare una nuova domanda (l’istruttoria delle domande, a cura della Direzione Regionale INPS territorialmente competente, viene effettuata in relazione all’ordine cronologico di protocollazione delle stesse).

Il richiedente, all’atto della presentazione della domanda, deve aver presentato una Dichiarazione Unica Sostitutiva finalizzata all’acquisizione della certificazione ISEE Sociosanitaria 2015, in ottemperanza al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri 159/2013 entrato in vigore il primo gennaio 2015, riferita al nucleo familiare in cui è presente il beneficiario (l’ISEE effettuato nel 2014 non ha più alcun valore per le nuove istanze).
Pertanto si invitano i cittadini interessati a munirsi di tale attestazione.

Le domande di assistenza domiciliare, potranno essere inoltrate dal richiedente, a decorrere dalle ore 9.00 di mercoledì 04 Febbraio 2015 fino alle ore 12.00 di martedì 31 Marzo 2015 presso lo Sportello Sociale Home Care Premium, sito nel Comune di Nuoro, Comune Capofila del Progetto, in Via Dante n° 44, piano terra stanza n. 13 e piano secondo stanza n. 55 oppure direttamente da parte del soggetto richiedente tramite il possesso di un “PIN on line”, utilizzabile per l’accesso a tutti i servizi in linea messi a disposizione dall’Istituto attraverso il sito istituzionale www.inps.it .

Il PIN si può richiedere:
  • a) On Line, accedendo al sito istituzionale www.inps.it;
  • b) Tramite il contact center;
  • c) Presso gli sportelli delle Sedi INPS.
Gli operatori di sportello individuati dall’Ambito Territoriale Sociale potranno inoltrare la domanda di assistenza domiciliare in favore dei beneficiari solo in presenza di delega del richiedente. In tal caso, in fase di inserimento della domanda, è necessario attestare la presenza della delega nell’apposito spazio. Sarà cura degli ATS protocollare e conservare tale documentazione.

L'INPS, in esito all’accoglimento delle domande presentate dagli utenti, autorizzerà la presa in carico dei beneficiari da parte dell’Ambito Sociale competente avviando le procedure relative a tutte le fasi di valutazione e accesso alle prestazioni.

Durante la fase di valutazione, l’Assistente Sociale individua, in accordo con il beneficiario e i suoi familiari, il Responsabile del programma.

Al termine della valutazione, l’Assistente Sociale, in accordo con il soggetto beneficiario non autosufficiente o con il Responsabile del programma, predispone il Programma socio assistenziale familiare che certifica le prestazioni che supportano il beneficiario nelle proprie inabilità.

Il responsabile del programma o il beneficiario provvedono ad accettare o rifiutare il Programma accedendo all’Area riservata Servizi Gestione Dipendenti Pubblici -> Per Area Tematica -> Attività Sociali -> Assistenza Domiciliare – Domanda -> Accesso -> Gestione Programmi Socio Assistenziali.

Con l’accettazione del Programma proposto si attiva il Patto socio assistenziale familiare che dovrà essere acquisito nel sistema Informatico dell’Istituto a cura dell’assistente sociale. Per Patto socio assistenziale familiare si intende il documento, sottoscritto dal case manager e dal responsabile del programma o dal beneficiario, che certifica le risorse assistenziali destinate al beneficiario e descrive le modalità di intervento.

Si informa che l’Istituto procederà ad effettuare le verifiche, tramite le proprie strutture medico legali centrali e territoriali, in ordine alla sussistenza o permanenza delle condizioni psicofisiche che concorrono a determinare in favore di ciascun beneficiario il ricorso alle prestazioni previste dal Progetto.

Ove venga accertata l’insussistenza o la non permanenza delle predette condizioni, l’erogazione di tutte le prestazioni previste dal Progetto verrà interrotta e sarà possibile, per l’ ATS, procedere all’immediato subentro di altro richiedente. Pertanto, il beneficiario è ammesso con riserva alle prestazioni previste dal Progetto, sino all’esito delle verifiche effettuate dall’Istituto.

ISCRIZIONE IN BANCA DATI

Prima di procedere alla compilazione della domanda, occorre essere iscritti in banca dati, ossia essere riconosciuti dall’Istituto come richiedenti della prestazione. L’Istituto è in possesso di tutti i dati relativi agli iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali ed alla gestione magistrale e ai pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici (titolari del diritto). Gli altri “soggetti richiedenti”, che non hanno di per sé rapporti diretti con le suddette gestioni, potrebbero non essere presenti in banca dati o potrebbero non essere immediatamente “classificabili” come richiedenti: ne sono esempi il coniuge convivente, il familiare di primo grado, il genitore superstite di minore orfano di iscritto o pensionato, il tutore, l’amministratore di sostegno. Tali soggetti dovranno preventivamente “farsi riconoscere” dall’Istituto, presentando opportuna richiesta d’iscrizione in banca dati.

La domanda di iscrizione in banca dati, compilabile tramite il modulo “Iscrizione in banca dati” prelevabile dalla sezione “Modulistica”, all’interno del sito www.inps.it, deve essere presentata dal richiedente alla sede provinciale INPS competente per territorio.

INFORMAZIONI

Lo Sportello Sociale del PLUS Distretto di Nuoro, quest’anno fornirà il supporto ai cittadini residenti nei 20 Comuni aderenti al Plus e sarà attivo per l’eventuale supporto, sia per la preventiva iscrizione in banca dati dell’INPS da parte dei familiari non autosufficienti dei dipendenti e/o pensionati pubblici che per la successiva assistenza della presentazione della domanda on-line ai seguenti recapiti telefonici: 0784-216858 - 869 – cell. 342-1086118.


Il Dirigente Servizi alla Persona
F.to Dr. Francesco Rosu




 Scarica l'avviso pubblico (pdf - 181KB)
torna all'inizio del contenuto